Relazione Morale 2015

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

ASSEMBLEA ANNUALE AVIS COMUNALE DI MEDESANO

 

Medesano, 20 Febbraio 2015

Iniziamo l’Assemblea 2015 della Sezione AVIS comunale di Medesano, salutando e ringraziando il rappresentante dell'AVIS Provinciale, Giorgio Pagliari, il Sindaco del Comune di Medesano Riccardo Ghidini, nostro donatore e consigliere, e tutti voi soci volontari per la partecipazione a questo momento fondamentale della vita associativa.

Prima di entrare nel vivo della Relazione morale, vorrei cogliere l’occasione anche per ricordare con un minuto di silenzio tutti i donatori che ci hanno lasciato.

 

Ricordiamo che l’Assemblea Annuale rappresenta un momento per la verifica dell’attività svolta nell’anno scorso e  per la programmazione associativa futura, importante perché coincidente con il 55° anniversario  di Fondazione, ma soprattutto è un’occasione comune di analisi e verifica della politica associativa  della Sezione e la relativa aderenza agli obiettivi statutari.

Nel 2014 la nostra Associazione ha svolto numerose iniziative, a partire dalla fondamentale promozione della donazione del sangue nelle diverse manifestazioni del paese, soprattutto Cioccolandia, dove il valore aggiunto era il punto informativo comune delle Associazioni del Dono, LILT e Giovani della Croce Rossa. Dopo il grande successo dell’anno scorso, l'Ospedale dei Pupazzi è arrivato ancora a Medesano ed ha visto la presenza di tanti bambini e famigliari che hanno così coniugato divertimento, informazioni sanitarie e la possibilità di incontrare i Volontari del dono. Il successo di questa proposta interessante, educativa e ben progettata è in larga parte merito del SISM, il Segretariato Italiano degli Studenti in Medicina della facoltà di Parma, che ringraziamo, è ovvio che cercheremo di porre le basi per riproporla, collaborando alla sua realizzazione anche in futuro.

Abbiamo proseguito nelle iniziative di diffusione della cultura del dono nelle scuole medie dell'Istituto Comprensivo, aderendo al progetto “Solidarietà in Rete”. AIDO, Croce Rossa, LILT, AVOPRORIT, ADMO e AVIS si sono rivolte insieme ai ragazzi delle classi terze, migliorando le loro conoscenze dei valori, degli obiettivi e dei luoghi associativi, anche attraverso incontri che hanno sviluppato un migliore approccio interattivo con i Volontari.

Abbiamo portato gli auguri a tutti i bambini delle scuole materne del nostro comune in occasione della Pasqua, mentre a Sant’Andrea Bagni, a conclusione del progetto sperimentale dello scorso anno incentrato sul dono, AVIS Medesano ha offerto un piccolo fondo di libri illustrati che saranno disponibili anche per i bambini che arriveranno. Volevo esprimere un ringraziamento per il lavoro svolto dalle Maestre che con i bambini hanno lavorato a questo progetto nel corso dell'anno.

 

La collaborazione con le altre associazioni del nostro territorio comunale è stata evidente in occasione della Festa del Volontariato tenuta a Varano Marchesi, non solo per la sua realizzazione  in senso stretto ma anche per tutto l’impegno diretto a valorizzare il Volontariato che migliora la qualità della vita, dei rapporti umani quindi la società stessa; per rendere consapevoli i nostri concittadini che il Volontariato è il valore aggiunto presente in una comunità come la nostra.

Abbiamo riproposto la Briscolata sotto le Stelle che ha avuto un deciso numero di partecipanti anche da fuori comune, con partite sempre intense.

Assieme ad AVIS Noceto a giugno abbiamo festeggiato la Giornata Mondiale del Donatore di Sangue proponendo, come l’anno precedente, l'evento "Donatori in Piscina" realizzata presso la piscina Coconut di Noceto, invitando i giovani diciottenni con lo scopo di avvicinarli all'AVIS, concluso nell’area Pioppo con un momento di aggregazione e musica che purtroppo è stato rovinato  dalla pioggia.

Anche quest’anno abbiamo aderito in maniera convinta a Telethon, a dicembre infatti siamo stati presenti presso i supermercati Sigma della Carnevala e Paladini di Ramiola, dove siamo riusciti a raccogliere fondi per una cifra di circa un migliaio di euro. Questi saranno investiti interamente nella ricerca per sconfiggere le malattie genetiche: un ottimo risultato, nonostante le attuali difficoltà economiche, che segnala la grande sensibilità dei nostri concittadini.

La raccolta del sangue nel 2014 ha avuto una flessione passando da 541 a 534 unità pari ad un calo annuale dell’ 1,29%. Abbiamo comunque “tenuto” rispetto al livello delle donazioni nella Provincia di Parma che, con 29344 unità raccolte, ha subìto una sensibile diminuzione del 6,25%. Per quanto riguarda i donatori siamo passati da 396 a 392. Abbiamo avuto 19 nuovi donatori mentre sono stati dimessi 23 donatori, mentre 40 Medesanesi hanno effettuato le visite di idoneità. La media di donazioni per donatore è sostanzialmente rimasta a 1,36%. Nel mese di luglio 2014 dobbiamo anche sottolineare le difficoltà nella gestione delle chiamate che certamente non ha consentito di raggiungere tutti i potenziali donatori della seduta.
Le lettura di questi dati ci devono quindi spronare ancor di più a sensibilizzare, stimolare i nostri concittadini ad una scelta importante come la donazione del sangue. 

 

La nostra Sezione ha iniziato ad utilizzare i messaggi SMS quale metodo di chiamata alla donazione: il risultato è certamente positivo perché il messaggio è più mirato e molto meno dispendioso economicamente. Ne faremo sicuramente maggiore utilizzo, come facciamo già per le chiamate via email che sono completamente gratuite. Purtroppo ancora molti donatori non hanno comunicato il proprio indirizzo mail tuttavia in futuro speriamo nell’adesione massiccia per questo strumento che è completamente gratuito.

Inoltre, presto i donatori avranno la possibilità di prenotare la donazione anche nella nostra sede una volta ricevuta la chiamata, tutto ciò con l’obiettivo di migliorare l’organizzazione della raccolta e l’organizzazione dell’équipe mobile Provinciale. Oltre a vantaggi tecnici e sanitari, i donatori avranno sensibili riduzioni delle code e dei tempi di attesa. Inizialmente, non sarà obbligatorio prenotare la donazione e tutti potranno, come sempre, presentarsi con le classiche modalità, con l’unico svantaggio di dover accettare la precedenza di quei donatori che avranno effettuato la prenotazione telefonica. 

Un altro impegno che sentiamo prioritario è mantenere la sede accreditata e in buono stato, infatti sono già programmate le visite ispettive degli organi preposti nell'ultimo trimestre dell'anno in corso. Vorrei qui esortare l'Amministrazione Comunale ad effettuare i lavori per permettere di risolvere in tempi stretti l'unico punto di difficoltà strutturale segnalato nell'accreditamento della sede.

Ciò nonostante non siamo sicuri che il nostro punto prelievi resterà accreditato, perciò attivo. Quindi, in quest’occasione vogliamo esprimere il nostro pensiero e richiedere con forza all'AVIS Provinciale di limitare le chiusure dei punti di prelievo in tutta la provincia, perché tutto ciò è decisamente dannoso. Uno dei punti di forza dell'AVIS è proprio quello di essere vicino al donatore, avere un contatto diretto, e cercare di favorire al massimo il suo confort sia per motivi di sicurezza, comodità, fidelizzazione, ma sopratutto perché AVIS è una famiglia e un punto di riferimento comunitario. 

Con la chiusura dei punti di prelievo si perderebbe tutto questo, col rischio di ritrovarci in situazioni di forte carenza di sangue ed emoderivati.

 

Tornando alle attività sul territorio da presentare nel 2015, vorremmo proporre di proseguire nella continuità con le iniziative già proposte l’anno passato, tuttavia ne rimettiamo comunque la decisione finale dell’Assemblea.

Quindi, in ambito scolastico continueremo con il Progetto "Solidarietà in rete" assieme alle altre associazioni di ambito sanitario e ripresenteremo le iniziative con i bambini delle scuole materne del comune. Certamente parteciperemo in forma attiva all’organizzazione e alla realizzazione della Festa del Volontariato 2015 a Felegara; per l'estate pensiamo di riproporre la “Briscolata sotto le stelle” mentre valuteremo la possibilità di effettuare stand informativi e di promozione per la Fiera di San Giacomo; in occasione di “Cioccolandia”, riproporremo insieme a SISM e alle altre Associazioni “l’Ospedale dei pupazzi”, con qualche ulteriore novità. Un’altra iniziativa tradizionale ed importante chiuderà l’attività 2015: Telethon, da realizzare insieme ai Giovani della Croce Rossa e (speriamo) altre Associazioni di Volontariato in diversi punti nel nostro territorio.

Quest'anno ricorre anche il 55° Anniversario di fondazione di AVIS Medesano, la data proposta per i festeggiamenti sarà il 20 Settembre 2015.  

L’organizzazione delle iniziative come quelle ad esempio di stand informativi è molto impegnativa quindi servirebbero nuovi volontari, collaboratori e donatori, insomma contare su un numero sempre maggiore di persone che si uniscano al nostro impegno per riuscire nell'intento di diffondere la cultura del dono, essenziale per aumentare le donazioni anche nel nostro Comune. 

Per migliorare e crescere è necessaria la collaborazione di tutti, anche dei donatori che sono testimoni coerenti di una scelta di vita e possono diffonderla nella comunità. Proprio per questo siamo in ascolto di eventuali proposte da chiunque voglia darcene.

Ora vorrei accennare piccoli cambiamenti dei primi giorni di Giugno. Vista l'elezione a Sindaco, Riccardo ha deciso di dimettersi dalla carica di Presidente di questa associazione, per non dare alito a comprensibili fraintendimenti o favoritismi dovuti alla doppia responsabilità. Atto responsabile e apprezzato da tutti da tutti noi. Per questo motivo c'è stata una ridistribuzione delle cariche consiliari, dove spinto dai consiglieri, ho accettato di assumere la carica della presidenza, che spero di svolgere nel migliore dei modi assieme ai miei colleghi.

Sono giunto alla fine di questa relazione e vorrei ringraziare tutti i partecipanti a questa Assemblea, all’intero Consiglio Direttivo, i revisori dei conti, i nostri collaboratori e il Direttore Sanitario Dott. Giorgio Bernier per il lavoro svolto in questo 2014 appena trascorso.
Ringrazio gli esercizi commerciali, le aziende del nostro territorio che ci hanno sostenuto con offerte nonostante la crisi economica attuale.
Ringrazio le Associazioni di Volontariato del Comune di Medesano che condividono con noi valori e momenti di sensibilizzazione e iniziative comuni.
Grazie alle persone che con la propria firma attraverso il 5x1000, ci aiutano e ci forniscono la possibilità per continuare con le attività e riproporne di nuove e migliori.
Un ringraziamento anche all’Amministrazione Comunale per il supporto che offre, anche economico,  alla nostra Associazione. 
Infine, ringrazio tutti i soci donatori di Medesano sempre pronti a rispondere ai nostri appelli alla donazione e anche ad aiutarci per le attività collaterali che realizziamo.

Buon lavoro a tutti.

Medesano, 20 febbraio 2015                                           

Il Presidente
Michele Francia